«In Africa è necessario mettere il personale sanitario nelle condizioni di lavorare adeguatamente, per operare efficacemente nei presidi medici che accolgono migliaia di persone ogni giorno e che non sono nelle condizioni per fronteggiare situazioni straordinarie come quella che stiamo vivendo attualmente in tutto il mondo.»

Giorgio Giorgi, Head of Technical Development Liter of Light Europe

Liter of Light per l’elettrificazione dei presidi medici in Senegal per fronteggiare le emergenze sanitarie nelle zone rurali.

L’11marzo 2020 il direttore generale dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) Tedros Adhanom Ghebreyesus ha definito la diffusione del Covid-19 non più̀ un’epidemia, ma una pandemia diffusa in tutto il pianeta.

Come in tutto il mondo, anche in Africa il virus sta facendo emergere le criticità strutturali che accomunano molti stati, prima tra tutte la situazione del sistema sanitario, soprattutto nelle zone rurali: in Africa mancano terapie intensive, ci sono 5 posti letto per un milione di abitanti (Fonte: OMS).

In Senegal si stima ci sia un letto d’ospedale ogni 1400 persone (Fonte: OMS) e, nelle aree rurali, i presidi medici sono principalmente off-grid o soltanto parzialmente elettrificati. Oltre ai problemi di illuminazione, conservazione dei medicinali e sterilizzazione degli strumenti di lavoro, negli ospedali rurali manca anche un’adeguata ventilazione, per una sufficiente vivibilità̀ degli spazi, e la possibilità̀ di ricaricare i telefoni cellulari per permettere agli operatori sanitari di essere sempre reperibili. Un insieme di elementi molto critico per fronteggiare un’emergenza mondiale come quella del COVID-19.

Cosa vogliamo fare: un Energy Kit per i presidi sanitari

6
Pannelli Solari 
24V 250W
4
Batterie 12V 200Ah
1
Solar Controller 
3
Punti Luce
1
Frigorifero
1
Sterilizzatore
1
Ventilatore Aria
2
Punti di ricarica
telefoni mobili

I primi cinque ospedali pronti per essere allacciati all’energia

L’ultimo nostro progetto poco prima dell’emergenza sanitaria

A febbraio 2020 abbiamo coordinato la seconda edizione senegalese di Lightforce Project, che ha portato all’illuminazione di alcuni villaggi nella provincia di Kaffrine e all’ottimizzazione energetica dell’ospedale di Ndiao Bambaly, con l’installazione di tre Homelight Solution per l’illuminazione interna del presidio medico e l’allaccio di tutto l’ospedale all’alimentazione solare.

Articoli recenti

ENERGIA PER LE EMERGENZE: NDIAO BAMBALI – SENEGAL

/
A un’ora abbondante da Kaffrine, raggiungibile attraverso l’assolata…

LE NOSTRE TECNOLOGIE: MOBILE CHARGER

/
Un’ora di cammino all’andata, da ripetere al ritorno se non…

LE NOSTRE TECNOLOGIE: LIGHTBOX

/
Quando si parla di comunità rurale, immediatamente si formano…